наверх
 
Удмуртская Республика

I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio... — In Venetia, 1570.

I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570  I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570
 
 

I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570.

 
 
“Norme di vera architettura”. È questo il titolo che Anton Francesco Doni suggeriva a Palladio nel 1555, dopo aver ammirato le “molte et bellissime cose pertinenti a tutte le sorte di edifitii” contenute in un libro da questi “scritto et disegnato” che ancora “non ha titolo”, ma che sarebbe un “grandissimo peccato che non si stampi”: un libro che l’ancor giovane architetto sin da allora evidentemente andava predispo-nendo con chiare finalità editoriali.
 
L’opera, notevolmente accresciuta ancorché incompleta rispetto alle intenzioni nel frattempo maturate, vedrà la luce soltanto nel 1570 con un titolo assai meno impegnativo, ma diventato comunque celeberrimo: I quattro libri dell’architettura. Palladio aveva allora sessantadue anni e I Quattro libri del 1570 condensano le esperienze di gran parte della sua attività di architetto e ne costituiscono da un lato il degno coronamento, dall’altro uno strumento di autopromozione.
 
Non a caso nel trattato Palladio pone i suoi progetti -spesso volutamente modificati rispetto alla realtà- accanto alle migliori architetture dell’antica Roma, conferendo disinvoltamente ad essi il medesimo valore normativo di exempla da studiare e imitare.
 
Facendo tesoro di tutta la trattatistica architettonica che lo aveva preceduto -oltre a Vitruvio, anche Alberti, Serlio, Vignola e molti altri - Palladio pubblicò un’opera che presenta un calibrato equilibrio fra i testi, generalmte brevi, e i disegni, di regola rappresentati in pianta, prospetto e sezione, ed impaginati con grande maestria (le silografie invece non sono di particolare qualità).
 
I primi due libri del trattato sono dedicati al conte vicentino Giacomo Angarano, amico e committente di Palladio; gli altri due al principe Emanuele Filiberto duca di Savoia. Il Libro I consta di “un breve trattato de’ cinque ordini, et di quelli avertimenti, che sono più necessarij nel fabricare”, a partire dalla conoscenza dei materiali costruttivi e dei vari tipi di murature, per finire con le dimensioni e proporzioni di stanze, porte, finestre, camini e scale.
 
Nel Libro II Palladio presenta “i disegni di molte case ordinate da lui dentro, e fuori della Città, et i disegni delle case antiche de’ Greci, et de’ Latini”: e si tratta di quella magnifica carrellata di ville e palazzi che ha avuto un’enorme influenza sullo sviluppo dell’architettura occidentale.
 
Il Libro III tratta “delle vie, de’ ponti, delle piazze, delle basiliche, e de’ xisti”, ove Palladio mostra tutta la sua competenza di esperto costruttore, maturata in lunghi anni di tirocinio. Nel Libro IV, infine, “si descrivono, e si figurano i tempij antichi, che sono in Roma, et alcuni altri, che sono in Italia, e fuori d’Italia”: e qui c’è da restare veramente ammirati per la cura e la bellezza dei rilievi di tanti monumenti antichi e si può ben capire, allora, un’affermazione d’esordio di Palladio nel proemio del primo libro: “perché di me stesso non posso prometter altro, che una lunga fatica, e gran diligenza, et amore”.
 
 

 

Sample pages

 
I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570  I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570
 
I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570  I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570
 
I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570  I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570
 
I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570  I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570
 
I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570  I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570
 
I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570  I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570
 
I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570  I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570
 
I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570  I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570
 
I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570  I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570
 
I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570  I quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio. Ne' quali dopo un breue trattato de' cinque ordini, & di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nell fabricare; si tratta delle case priuate, delle vie, de i ponti, delle piazze, de i xisti, et de' tempij. — In Venetia : Appresso Dominico de' Franceschi, 1570
 

 

Download link (pdf; yandexdisk; 285 MB).
 
 

11 декабря 2020, 19:56 0 комментариев

Комментарии

Добавить комментарий


Партнёры
Архитектурное бюро КУБИКА
Фототех-Поволжье
ООО «АС-Проект»